Biography

Massimo Saretta fotografo.

Massimo Saretta, nato nel 1958 a Padova, è noto per i suoi scatti che presentano momenti di vita nei reportage fatti in diversi paesi del mondo. Infatti, grazie alla sua predisposizione e sensibilità per catturare i particolari, ha saputo negli anni proporre al pubblico sensazioni indimenticabili nelle numerose esposizioni personali e collettive in moltissime città italiane e estere.

Migliaia di persone hanno potuto apprezzare le sue mostre titolate “Un’idea di India”, realizzate in collaborazione con l’Ambasciata Indiana a Roma e il Consolato Generale dell’India in Italia, mostre ospitate sempre in location prestigiose. Ma la produzione di Massimo Saretta non riguarda certo solo l’India, bensì anche Nepal, Vietnam, Cambogia, Cina, Marocco, Francia, Spagna, Thailandia, Laos, Messico, Romania ecc.. e, ovviamente, anche Italia. Sono tutti diversi Paesi e civiltà nei quali egli ha cercato di cogliere e fissare nelle fotografie immagini, colori, sentimenti, culture e spiritualità, sempre accompagnato dalla sua inseparabile macchina fotografica Leica. Non è un caso, quindi, che Massimo Saretta sia un fotografo CERTIFIED BY LEICA, un riconoscimento riservato a pochi artisti degli scatti, come non è un caso se, fra i suoi incarichi di prestigio, abbia avuto dalla Regione Veneto e dalle relative province, il compito di fissare anche il triste pathos di città deserte durante il primo lockdown nel 2020.

Certamente i suoi studi sull’arte fotografica e sulla progettazione, sono stati fondamentali, ma a nulla vale la sola tecnica se dietro la macchina fotografica non c’è l’occhio attento a catturare l’essenza delle emozioni, una persona dotata di sensibilità a cogliere l’attimo fuggente, un approccio esistenziale per fissare nella memoria immagini e momenti che diventano così indimenticabili, per tutti coloro che godono nell’ammirare le sue opere e per sé stesso. 

Gli scatti di Massimo Saretta restituiscono non tanto la realtà ma il percepito. Le fotografie si lasciano percorrere una dopo l’altra, chiamando in causa il tempo come categoria di fruizione, non tanto di un tempo narrativo, piuttosto quel tempo di lettura, necessario, per fermarsi sui tanti segni che compongono ogni scatto come un’immagine astratta.

Il soggetto è lì presente, ma trascende in una composizione che diventa pittorica e come tale si inalbera nella lettura percettiva, quasi gestaltica, di dati emotivi, individuali, esperienziali. (Luca Beatrice).
 

Esposizioni

• ottobre – novembre 2024 Napoli, Maschio Angioino
• giugno 2024 – luglio 2024 L’Aquila, Palazzo dei Nobili
• aprile 2024 – maggio 2024 Tivoli (ROMA), Scuderie Villa D’Este – “Asia”
• febbraio 2024 – marzo 2024 San Vito al Tagliamento (PN), Chiesa San Lorenzo – “Asia”
• novembre 2023 – gennaio 2024 personale presso Galleria Cavour- PADOVA – “Asia”
• settembre 2023 personale presso Sala Pescheria-ESTE
• febbraio 2023 , marzo 2023 personale presso Chiesa San Leonardo-VENEZIA
• giugno – luglio 2022 personale presso villa Badoer – Fratta Polesine (RO)
• novembre 2021 – gennaio 2022 personale presso Galleria Cavour – Padova
• agosto 2021 personale presso Museo Fulcis – Belluno
• luglio 2021 personale presso Protomoteca della Biblioteca Civica – Verona
• giugno 2021 personale presso Chiostro San Lorenzo – Vicenza
• marzo – maggio 2021 presso Museo Santa Caterina – Treviso
• estate 2020 personale alla Cappella Palatina del Maschio Angioino – Napoli
• primavera 2020 personale alle Scuderie Estensi di Tivoli – Roma
• primavera 2020 personale al Leica Store – Roma
• autunno 2019 collettiva Leica Passion Group – Agliana (Pt)
• primavera 2019 personale “Un’idea di India” – Padova
• autunno 2019 personale “Images from India” – Milano
• primavera 2019 collettiva Leica Passion Group – Milano
• estate 2019 personale “Un’idea di India” – San Vito al Tagliamento (Pn)
• estate 2018 collettiva internazionale “Easy Rider” – Torino
• autunno 2017 personale “Novembre Patavino” – Padova
• primavera 2017 collettiva “Sguardi fuori stagione”- Venezia
• autunno 2015 personale ‘Ville venete’ – Iasi (Romania)
• primavera 2014 personale “Immagini” Piazzola sul Brenta (Pd)
• autunno 2013 personale “Ritratti” – Cadoneghe (Pd)
• primavera 2012 collettiva – Cadoneghe (Pd)
• primavera 2009 collettiva internazionale – Isola d’Elba (Li)
• inverno 2007 personale “Venezia e laguna” – Wolsperg (Austria)
• primavera 2005 collettiva – Palermo
• estate 2004 personale “Venezia e laguna” – Caorle (Ve)